Cimici

cimice

La cimice verde ha origini africane, ma si è ormai diffusa in tutto il mondo. Vive sulle piante, nutrendosi della loro linfa ed è quindi molto diffusa in abitazioni con prati, piante, orti e giardini. Con le sue punture, purtroppo, provoca sulle piante la morte delle gemme e l’ingiallimento delle foglie, mentre sui frutti si creano necrosi che possono alterare il gusto dell’intero frutto.
 
In autunno cerca luoghi caldi e fessure per passare l’inverno e spesso entra nelle nostre case ponendosi su tende e panni stesi. Non c’è pericolo che punga o faccia alcun genere di danno alle persone, ma come ben sappiamo se viene urtata, minacciata o schiacciata può emettere e lasciare uno sgradevole e inconfondibile odore.
 
Caratteristiche
Le sue dimensioni arrivano a circa 1,5 cm, si muove con lentezza e non riesce a volare per grandi distanze. Inoltre, la cimice tende a spostarsi di giorno e a rimanere al riparo e nascosta durante la notte.
 
Ciclo vitale
Il loro ciclo biologico si svolge in tre diversi stadi di sviluppo: uova, ninfa e adulto. La femmina può deporre da 200 a 300 uova che, nella stagione calda, schiudono in 6-10 giorni.

 
Perché la cimice puzza?
Quando le cimici si sentono in pericolo, come accennato, attraverso le ghiandole odorifere che hanno sul torace, secernono quel tipico e fastidioso odore che ci fa capire che l’abbiamo infastidita. L’odore è inconfondibile e riusciamo a capire di aver infastidito una cimice anche senza esserci accorti della sua presenza.

Top