Mosche

mosche

La mosca si riproduce in ambienti caldi e umidi nei pressi di materiale animale in decomposizione come carcasse, carne e pesce, escrementi e frutta e verdura marcescente. La femmina può vivere fino a 75 giorni mentre il maschio vive circa un mese. La femmina è molto prolifica ed è in grado di produrre centinaia di uova anche ogni 3-4 giorni, da un minimo di 200 ad un massimo di 1000 uova ogni 3-4 giorni. Le mosche puossono ingerire solo liquidi: quando si posa sul cibo emette una saliva in grado di digerire il cibo e poi assorbirlo.

 
Il suo habitat
Questi insetti sono diurni e si trovano in tutte le regioni del mondo dove uomo e animali sono
presenti e attivi. Le mosche, inoltre, frequentano luoghi ricchi di germi patogeni come feci, immondizie, ferite ed espettorati diventando potenziali vettori di malattie pericolose per la salute dell’uomo (dissenteria, gastroenterite, tubercolosi, colera, tifo, salmonella, ecc.).
 

Che cosa le attrae?
Le mosche sono guidate da sensazioni visive ed olfattive e quando diventano adulte è loro abitudine posarsi ovunque, appunto perché, attirate da qualsiasi cibo solido o liquido.

La gestione della casa, infatti, è molto importante per tenere lontane le mosche: è necessario un trattamento veloce dei rifiuti, soprattutto in estate, quando è meglio evitare di lasciare cibi scoperti in casa.

Top