Zanzare

zanzare2

Ciclo vitale
Le zanzare sono insetti che proliferano con l’arrivo della bella stagione. Il maschio vive tra i 7 e i 15 giorni, la femmina, invece, vive ben più a lungo raggiungendo anche i cinque mesi di vita, grazie alla capacità di svernare, entrando in una sorta di letargo in attesa di un clima migliore.
 
Habitat
L’habitat che prediligono le zanzare sono le aree in cui vi sono acque stagnanti e ambienti umidi, come piccole pozze di acqua piovana, stagni, paludi e foci. Possiamo altrettanto essere sicuri che non le troveremo mai in acque in movimento o dove proliferano pesci insettivori.
 
Perché le zanzare ci pungono?
La principale indiziata per il fastidioso prurito post puntura è la zanzara femmina! Quando punge, infatti, inietta nella pelle una goccia di saliva con anticoagulante che vasodilata la zona interessata e le permette di succhiare velocemente il sangue (di animali o persone). La saliva è urticante e responsabile del prurito. Il sangue le servirà per far maturare le sue uova.
 

Ecco un’altra questione che sicuramente incuriosisce e interessa tutti noi, perché alcune persone sono più soggette di altre alle punture?
Secondo le stime, un soggetto su cinque attira maggiormente le zanzare. I soggetti più colpiti sembrano essere le persone con gruppo sanguigno "zero", quelli in sovrappeso (che quindi emettono maggiore CO2) che sudano (sportivi ad es.) e le persone con un'alta temperatura corporea. Anche bere una birra attira le zanzare!

Ma dove si rifugiano le zanzare durante il giorno?
Le zanzare comuni sono insetti crepuscolari dato che escono dai loro rifugi al calar del sole. Durante il giorno, invece, trovano riparo in aree fresche e d’ombra, fra la vegetazione fitta e in cavità naturali come quelle degli alberi. Le zanzare tigre invece volano e pungono anche in pieno giorno.

 

E il loro ronzio?
Impossibile non riconoscere il fastidioso ronzio di una zanzara che si avvicina. Questo rumore è dovuto al fatto che sbatte le ali seicento volte al secondo!

 

Possono essere veicolo di virus?
le zanzare possono diffondere alcune malattie e, a seguito della globalizzazione del commercio e del turismo, le specie di zanzara più “attive” nella trasmissione sono ora presenti in molte aree geografiche. I principali virus che le zanzare del genere Aedes diffondono sono Dengue, Chikungunya, Febbre Gialla e Zika, mentre il genere Anopheles diffonde il parassitoide della Malaria. Questi virus sono maggiormente diffusi nelle aree di sviluppo dell’infezione, ma è possibile riscontrarne casi isolati anche in altre aree dovuti a viaggiatori che si sono infettati nelle aree di origine.
 
Chi è la Zanzara Tigre?
La zanzara Tigre è lunga tra i 2 e i 10 millimetri, presenta striature bianche e nere ed è famosa per la sua forte resistenza. Questa zanzara non dorme mai, è attiva di giorno, dall’alba al tramonto e dopo ogni puntura può deporre fino a 70-80 uova in piccoli contenitori d’acqua ove possono sopravvivere anche in caso di siccità.

Top